{
Andrea Ventimiglia

Blogger & Social Media Manager

25/12/2017, 00:00





 



Non dovremmo aspettare il giorno di Natale per capire cosa sia giusto fare o non fare nella vita; cosa sia buono o cattivo in questo mondo; cosa sia felice o infelice nella nostra esistenza. Basterebbe fermarsi un attimo a pensare perché, ahinoi, avviene spesso il contrario. Perché dovrebbe essere un singolo giorno, così felice seppur malinconico per natura, a renderci migliori? Il bello della vita è qualcosa che avviene in maniera costante nel tempo; è qualcosa che trascende dalla quotidianità di un singolo momento; è qualcosa di essenziale che costruiamo giorno dopo giorno per aiutare noi stessi magari aiutando gli altri. Perché in fondo lo sappiamo bene tutti che non basterebbe neppure una vita intera a renderci perfetti, a renderci buoni, a renderci migliori, a renderci giusti. Sempre. Figuriamoci un singolo giorno. Il Natale è pertanto il giorno perfetto per provare invece a crescere definitivamente; il giorno giusto per capire che bisogna mettere da parte ogni forma di odio, di egoismo e di rancore nei confronti dei nostri simili. Se siamo in molti in questa terra è perché qualcuno ha voluto così. Non deludiamolo.



1
Create a website